Bonus partita IVA: a chi spetta il bonus da 24.000 euro?

Bonus partita IVA, la Legge Bilancio 2021 introduce un bonus con un importo massimo da 24.000 euro sotto forma di sgravio fiscale. A chi spetta il bonus?
Bonus partita IVA Bonus Lavoro Giovani
Bonus partita IVA, la Legge Bilancio 2021 introduce un bonus con un importo massimo da 24.000 euro sotto forma di sgravio fiscale. A chi spetta il bonus?


La Legge Bilancio 2021 ha introdotto un Bonus Partita IVA che verrà presto confermato con un apposito decreto attuativo.

Le attività italiane non riesco ancora a riprendersi dalla crisi economica causata dal coronavirus, per questo il Governo Italiano ha varato diversi contributi a fondo perduto e vantaggi contributivi per aiutarle.


Uno dei più Bonus Partita IVA più interessanti è il Bonus Lavoro Giovani.

Bonus Partita IVA: il Bonus Lavoro Giovani

Il Bonus Lavoro Giovani è uno sgravio fiscale riservato alle attività che assumono a tempo indeterminato un lavoratore di età inferiore ai 36 anni nel biennio 2021 - 2022.

Le aziende che assumeranno un lavoratore con questi requisiti avranno diritto a una Bonus Partita IVA sotto forma di esonero totale dai contributi, non dovranno quindi versare alcun contributo previdenziale. Sono esclusi eventuali premi da versare all'INAIL.

Il Bonus può essere richiesto anche da quelle partite IVA che trasformano un contratto da tempo determinato a tempo indeterminato a lavoratori sotto i 36 anni d'età. L'unica condizione è che questo sia il primo contratto a tempo indeterminato per i lavoratori, e che non usufruiscano di altre agevolazione fiscali.

Questo Bonus per la Partita IVA può essere integrato con altre agevolazioni, quali, per esempio, bonus per chi assume lavoratori disabili o titolari di NASPI.

È possibile avvalersi di questo esonero contributivo per 36 mesi, 3 anni.  La riduzione degli oneri previdenziali potrà avere un importo massimo di 6.000 euro annuali, e verrà applicata mensilmente.

Le aziende che a cui spetta questo Bonus Partita IVA hanno quindi diritto a uno sgravio fiscale di 18.000 euro in 3 anni.

Bonus Partita IVA: a chi spettano i 24.000 euro?

Per i titolari di partita IVA di 8 regioni italiane è previsto un esonero contributivo per 4 anni, portando una detrazione fiscale totale per un importo di 24.000 euro.

Le regioni in cui è previsto un Bonus Partita IVA dal valore di 24.000 euro sono:

  • Abruzzo
  • Basilicata
  • Calabria
  • Campania
  • Molise
  • Puglia
  • Sardegna
  • Sicilia

Bonus Partita IVA: Chi ha diritto al Bonus?

Tutti i privati titolari di Partita IVA hanno diritto al Bonus Lavoro Giovani nel momento in cui assumono un lavoratore d'età inferiore ai 36 anni che abbia i requisiti richiesti. Tra i possibili beneficiari sono inclusi:

  • enti ecclesiastici
  • enti morali
  • consorzi di bonifica
  • consorzi industriali
  • enti a capitale pubblico, se convertiti in società di capitali in seguito ad una privatizzazione
  • enti pubblici economici
  • ex IPAB divenute associazioni di diritto privato

Non possono accedere a questo sgravio fiscale la maggior parte degli enti pubblici.

Bonus Partita IVA: come fare la domanda

Potrà essere inoltrata la domanda preliminare esclusivamente in via telematica sul portale INPS. Il titolare di Partita IVA dovrà accedere al portale, autentificandosi con il proprio SPID o PIN e compilare la domanda per il Bonus Lavoro Giovani.

Nella domanda saranno richieste informazioni a riguardo del contratto di assunzione, compresa la retribuzione del lavoratore assunto con contratto a tempo indeterminato.

Dopo la verifica dei dati inviati con la domanda, e dell'effettiva disponibilità di fondi, l'INPS calcolerà il bonus spettante e invierà una risposta al richiedente.

Il titolare della partita IVA avrà 10 giorni di tempo, a partire dalla ricezione della notifica dell'INPS, per assumere il lavoratore, se non l'ha già fatto, e inviare la conferma dell'accettazione del Bonus Lavoro Giovani all'Istituto di Previdenza Sociale.


Generic placeholder image
Manuel Marchetti

Co-fondatore di denaro.it e appassionato di musica, libri e anime. Vede il progetto come una possibilità di cimentarsi in qualcosa di diverso da quello fatto fino ad oggi per capire meglio il mondo e la società contemporanea.