Bonus partita IVA: 7500 euro da chiedere entro fine marzo

Bonus partita IVA, 7500 euro come bonus a fondo perduto da chiedere entro fine marzo per i lavoratori autonomi con partita IVA. Tutti i requisiti per la domanda.
Bonus partita IVA 7500 euro
Bonus partita IVA, 7500 euro come bonus a fondo perduto da chiedere entro fine marzo per i lavoratori autonomi con partita IVA. Tutti i requisiti per la domanda.


I lavoratori autonomi hanno ancora un po' di tempo per chiedere un bonus partita IVA con un importo di 7500 euro entro la fine marzo che verrà erogato a fondo perduto.

Si fa sempre più vicina l'approvazione del Decreto Sostegno, in cui dovrebbero essere presenti diverse misure a sostegno delle famiglie in difficoltà, ma anche per le aziende e i titolari di partita IVA. Nel frattempo si può comunque inoltrare una domanda per gli aiuti che alcune regioni hanno reso disponibili con dei bandi già lo scorso anno.


Vediamo a chi spettano questi aiuti per le partite IVA e i requisiti per accedere al bonus.

Bonus partita IVA per COVID-19 dal Piemonte

La regione Piemonte ha approvato una misura nel 2020 per offrire contributi a fondo perduto per partite IVA alle imprese per sostenere le esigenze di liquidità e di capitale circolante per le imprese colpite dall'emergenza COVID-19.

La misura era denominata "Emergenza Covid - 19. Contributi a fondo perduto connessi a finanziamenti finalizzati a sostenere la liquidità delle MPMI e dei lavoratori autonomi piemontesi'.

C'erano due distinte scadenze per presentare domanda:

  • il 27 gennaio 2021 per le imprese
  • fine marzo 2021 per i lavoratori autonomi con partita IVA

Dal 1 febbraio 2021, dopo un incremento della dotazione finanziaria a disposizione, è quindi di nuovo possibile presentare domanda per accedere al bonus in forma di fondo perduto dal valore di 7500 euro messo a disposizione dalla regione Piemonte.

Bonus partita IVA: requisiti per fare la domanda

Il Bonus per partite IVA da 7500 euro spetta ai titolari di partita IVA che riescono a soddisfare questi requisiti:

  • avere almeno una sede operativa in Piemonte
  • essere titolari di partita IVA e svolgere un'attività nel settore merceologico
  • essere titolari di partita IVA ed esercitare un'attività professionale 
  • esercitare una professioni non regolamentate da Ordini professionali o Collegi (ovvero senza Albo)
  • operare un'attività economica inclusa nella classificazione ATECO 2007

Non possono beneficiare di questo contributo a fondo perduto i lavoratori che esercitano attività in forma occasionale mediante contratti di collaborazione in assenza della Partita IVA.


Generic placeholder image
Manuel Marchetti

Co-fondatore di denaro.it e appassionato di musica, libri e anime. Vede il progetto come una possibilità di cimentarsi in qualcosa di diverso da quello fatto fino ad oggi per capire meglio il mondo e la società contemporanea.