Cashback del governo: pochi fondi per il pagamento?

Il cashback del governo, il nuovo bonus di stato che ha preso il via con il cashback di natale, potrebbe non avere fondi sufficienti per il pagamento dei 150 €.
  • Cashback del governo

Il cashback del governo, il nuovo bonus di stato che ha preso il via con il cashback di natale, potrebbe non avere fondi sufficienti per il pagamento dei 150 Euro.
Il motivo? I fondi stanziati per incentivare gli italiani a fare acquisti con le carte di pagamento elettronico non sarebbero sufficienti vista la massiccia adesione dei consumatori durante la fase inizale dello scorso dicembre.

Bonus cashback: natale amaro per tutti gli italiani

I fondi per il cashback del governo per Natale non sarebbero sufficienti per un rimborso totale di tutti gli utenti registrati.  Questa, in definitiva, la triste verità di chi sta ancora aspettando i 150 euro promessi dal governo italiano.

Il finanziamento per il cashback Italia, previsto per il mese di dicembre, è stato di 228 milioni di Euro, e al momento risultano iscritti circa 6 milioni di utenti.
Considerando il numero degli aderenti, e i fondi stanziati, il bonus reale sarebbe di circa 35 a euro.
I rimborsi per il cashback di dicembre si riceveranno a febbraio, tranne eventuali ritardi. Non resta che aspettare per vedere cosa succederà. 

Cashback di Natale, come funziona?

Per aver diritto all'extra Cashback di Natale era sufficiente effettuare 10 acquisti nel periodo che andava da martedì 8 dicembre 2020 a giovedì 31 dicembre 2020.
Era previsto un rimborso del 10%, con un valore massimo di 15 Euro a transazione, quindi si potevano ottenere al massimo 150 Euro con 10 operazioni.
Traguardo non troppo difficile da ottenere con lo shopping natalizio o altri acquisti relativi al Natale.

Cashback e carte di credito: le spese nascoste

Chi vuole ricevere il cashback non deve scordarsi che potrebbero esserci delle spese extra; la più insidiosa, e probabile, è sicuramente il servizio di notifica per le transazioni con carte di credito.

Molte banche hanno attivo un servizio che invia un sms di notifica, al numero di telefono del titolare della carta di credito, per ogni transazione effettuata, ed il servizio è ovviamente a pagamento. Il prezzo cambia da banca a banca, ma in media è tra i 16 e i 30 centesimi per ogni messaggio. Per il Cashback di Natale erano sufficienti 10 transazioni, ma da gennaio 2021 servono 50 transazioni al semestre. Questo vuol dire che ogni utente potrebbe avere 15 euro di spesa extra. 



© Realizzato da IT03840860237.
Back to Top