Nuovo DPCM e colori delle regioni senza governo?

Avremo un nuovo DPCM, adesso che siamo senza governo, o verranno solo cambiati i colori delle regioni in base all'indice Rt?
Nuovo DPCM e colori delle regioni senza governo?
Avremo un nuovo DPCM, adesso che siamo senza governo, o verranno solo cambiati i colori delle regioni in base all'indice Rt?

Avremo un nuovo DPCM, adesso che siamo senza governo, o verranno solo cambiati i colori delle regioni in base all'indice Rt?

Vedremo un nuovo DPCM adesso che siamo senza governo, o non ne entreranno in vigore altri fino alla risoluzione dell'ennesima crisi di governo? I colori delle regioni continueranno ad essere aggiornati regolarmente in base all'indice Rt?


Sono molte le domande che affollano le teste degli italiani dopo che il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha accettato le dimissioni del Premier Conte. Quelle più pressanti sono sicuramente inerenti alla gestione dell'emergenza coronavirus, e riguardano:

Un nuovo DPCM in arrivo?

Dopo le dimissioni di Conte non si dovrebbe vedere un nuovo DPCM. Il Governo può contare su alcuni poteri per gestire l'emergenza coronavirus, ma non può adottare nuovi DPCM. In casi straordinari di necessità e urgenza, come adesso, può adottare adottare decreti leggi, ma è molto difficile che questo venga esteso a un DPCM.

Aggiornamento dei colori delle regioni

Anche senza un governo l'attuale Ministro della Salute, Roberto Speranza, può firmare dei nuovi decreti per cambiare i colori delle regioni, o istituire nuove zone rosse. La crisi di Governo non influisce sulla gestione della crisi Covid-19.

Estensione del reddito di emergenza

Il Reddito di emergenza è stato sicuramente un grande aiuto per molti cittadini italiani. Fino a questo momento sono stati pagati oltre 1,5 milioni di assegno ai beneficiari a cui spettava. Primi della crisi di governo era al vaglio un'estensione del beneficio per i primi due mese del 2021, gennaio e febbraio.

Approvazione dei bonus ancora sospesi

Nel corso dell'emergenza covid 19 il Governo italiano ha senza dubbio promulgato molti bonus, ma è anche vero che molti sono rimasti solo una promessa non mantenuta. Un esempio recente è il bonus per i collaboratori sportivi.
Se è vero che il 28 gennaio il Ministro per lo Sport Spadafora ha confermato il bonus, la settimana prima Sport e Salute, l'azienda pubblica che si occupa dello sviluppo dello sport in Italia, aveva parlato di forti ritardi causati della mancata emanazione dell'apposita normativa da parte del Governo Italiano. Come al solito le diverse parti del governo non sembrano saper coordinare le proprie esternazioni.

Generic placeholder image
Manuel Marchetti

Co-fondatore di denaro.it e appassionato di musica, libri e anime. Vede il progetto come una possibilità di cimentarsi in qualcosa di diverso da quello fatto fino ad oggi per capire meglio il mondo e la società contemporanea.