Bonus Luce e Gas 2021: ISEE, requisiti e a chi spetta

Bonus Luce e Gas dal 2021 sono automatici. Compilazione DSU, indicatore ISEE, requisiti per usufruire dello sconto in bolletta e a chi spetta l'agevolazione.
Bonus Luce e Gas 2021
Bonus Luce e Gas dal 2021 sono automatici. Compilazione DSU, indicatore ISEE, requisiti per usufruire dello sconto in bolletta e a chi spetta l'agevolazione.


Importanti novità per il Bonus Luce e Gas nel 2021, diventa uno sconto automatico in bolletta per le famiglie in difficoltà che sono in grado di soddisfare i requisiti.

Per aver diritto al Bonus Sociale non sarà più necessario presentare una domanda, infatti l'agevolazione spetterà a tutti i beneficiari che hanno compilato la DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) e che soddisfano i requisiti del bonus.



Nel 2021 questa agevolazione dovrebbe garantire un aiuto economico a più di 2.600.000 famiglie italiane.

Cos'è il Bonus luce e gas 2021?

Il Bonus sociale per acqua, luce e gas è un'agevolazione che spetta ai beneficiari che soddisfano i requisiti e che hanno compilato la DSU ai fini ISEE. Lo sconto verrà applicato automaticamente nelle bollette da parte di ARERA (l'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) in base ai dati forniti da INPS.

Sembrerebbero risolte le divergenze che avevano portato a un primo stop dell'aiuto economico imposto dal Garante per la Privacy, proprio per il meccanismo che invierebbe i dati dall'INPS (Istituto nazionale della previdenza sociale) al SII (Sistema Informatico Integrato).

Scadenza del Bonus e validità

Il Bonus ha una scadenza di 12 mesi a partire dalla data di ammissione all'agevolazione, e ha validità a partire dallo scorso 1 gennaio 2021.

Lo sconto verrà riconosciuto a partire dalle bollette di luglio 2021, in cui verranno conteggiate anche le eventuali quote maturate nei mesi precedenti e non ancora riscosse.

Bonus luce e gas 2021: Requisiti

Per beneficiare del Bonus Sociale, che verrà riconosciuto direttamente in bolletta, bisogna appartenere a un nucleo familiare che soddisfi questi requisiti:

  • avere un indicatore ISEE inferiore a 8.265 euro
  • essere in una famiglia numerosa (almeno 4 figli a carico) e avere un indicatore ISEE inferiore a 20.000 euro
  • essere beneficiario del Reddito di Cittadinanza
  • essere titolare della Pensione di Cittadinanza

Un altro requisito è che uno dei componenti del nucleo familiare deve essere intestatario di una bolletta per fornitura elettrica, gas o acqua per usi domestici, o usufruire di una fornitura centralizzata equivalente.

Il Bonus Gas non viene riconosciuto a chi utilizza gas metano o GPL in bombola, per accedere allo sconto è necessario essere allacciati alla rete pubblica.

Bonus Luce e Gas e Bonus Idrico con fornitura centralizzata

Il Bonus Luce e Gas e il Bonus Idrico vengono riconosciuti anche ai nuclei familiari che abitano in condominio, ma in modalità diversa dallo sconto automatico in bolletta.

Bonus Idrico con fornitura centralizzata

Il Bonus idrico viene erogato con assegno circolare, intestato al componente del nucleo familiare che ha presentato la DSU, e recapitato all’abitazione del nucleo familiare.

Bonus Gas con fornitura centralizzata

Il Bonus Gas viene erogato con bonifico domiciliato, intestato al componente del nucleo familiare che ha presentato la DSU, e che può essere incassato presso qualsiasi sportello di Poste italiane.

Bonus Energia per Disagio Fisico

I beneficiari del Bonus Energia per Disagio Fisico devono presentare domanda al proprio comune di residenza o a un centro CAF abilitato.

Il bonus energia elettrica per disagio fisico viene corrisposto a chi si trova in gravi condizioni di salute, o chi ospita un soggetto con grave malattia, e necessità dell'utilizzo di apparecchiature elettromedicali salvavita.


Generic placeholder image
Manuel Marchetti

Co-fondatore di denaro.it e appassionato di musica, libri e anime. Vede il progetto come una possibilità di cimentarsi in qualcosa di diverso da quello fatto fino ad oggi per capire meglio il mondo e la società contemporanea.