Bonus trasporti pubblici 60 euro in arrivo a settembre

Bonus trasporti pubblici, 60 euro in arrivo a settembre 2022 per gli abbonamenti ai mezzi pubblici. A chi spetta, cos'è e i requisiti per ottenerlo.
Bonus trasporti pubblici 60 euro in arrivo a settembre
Bonus trasporti pubblici, 60 euro in arrivo a settembre 2022 per gli abbonamenti ai mezzi pubblici. A chi spetta, cos'è e i requisiti per ottenerlo.


Il bonus trasporti pubblici di 60 euro arriva a settembre 2022, ed è un incentivo per l'acquisto di un abbonamento annuale o mensile per il trasporto pubblico.

Sono previsti fondi per 79 milioni di Euro per questo bonus, che spetta a studenti, lavoratori, pensionati, e tutti quei cittadini che utilizzano il trasporto pubblico, su gomma e su ferro, di avere un sostegno concreto in un momento difficile come quello attuale.

Per la progettazione e la realizzazione della piattaforma informatica per l’erogazione del beneficio è prevista la spesa di 1 milione di euro.


Requisiti per il Bonus trasporti pubblici

Per poter richiedere il Bonus trasporti pubblici bisogna soddisfare questi requisiti:

  • aver avuto nel 2021 un reddito IRPEF non superiore a 35 mila euro
  • avere uno SPID o una CIE (Carta di Identità Elettronica )

Bonus 60 euro trasporti come richiederlo?

È possibile effettuare la domanda online per il bonus trasporti pubblici sulla piattaforma informatica www.bonustrasporti.lavoro.gov.it appena sarà attivato.

Bisognerà fornire la dichiarazione sostitutiva di autocertificazione e indicare l'importo del bonus che si vuole ricevere e il gestore del servizio di trasporto pubblico.

Sono esclusi i servizi di prima classe, executive, business, club executive, salotto, premium, working area e business salottino.

Quando viene pagato il bonus trasporti pubblici?

Il bonus viene pagato una sola volta entro il 31 dicembre 2022. Ogni beneficiario può richiedere un buono per l'acquisto di un singolo abbonamento, annuale, mensile o a più mensilità per una spesa sostenuta entro il 31 dicembre 2022.

Bonus 60 euro trasporti

Come ha dichiarato il ministro del lavoro Andrea Orlando:

"Dal prossimo mese di settembre, tutti gli utenti del trasporto pubblico che hanno un reddito fino a 35mila euro potranno richiedere un bonus per la mobilità. Il bonus per i trasporti avrà una dotazione finanziaria di 79 milioni di euro. Il bonus trasporti 2022 può essere pari al 100% di quanto speso, con un limite massimo di 60 euro per ciascun beneficiario e deve essere eseguito entro il 31 dicembre 2022. Sono esclusi i servizi di prima classe, executive, business e le fasce più alte del trasporto ferroviario. Questo bonus è un aiuto per studenti, lavoratori, pensionati e c’è l’intenzione di rendere strutturale questa misura. Nel dl aiuti era previsto il fondo necessario, abbiamo attivato le procedure per spendere queste risorse. La misura ha una doppia valenza: sostegno al reddito ed elemento di incentivo all'utilizzo del trasporto pubblico".

Enrico Giovannini, il ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, ha così concluso:

"Si tratta di una misura sperimentale, perché vogliamo verificare l'elasticità della domanda dei mezzi pubblici a una variazione del prezzo. Il bonus punta ad abbattere il costo del trasporto pubblico locale, è già presente in Spagna e Germania e sta producendo un effetto molto importante di spostamento della domanda verso il Trasporto pubblico. Ci auguriamo che possa creare più di un milione di abbonamenti scontati".


Claudio Marchetti, autore
Claudio Marchetti

Imprenditore nel settore dell'editoria digitale, è co-fondatore del progetto denaro.it. Appassionato di comunicazione e ottimizzazione per i motori di ricerca. Lo sviluppo di denaro.it è stato dettato da una sfida personale nell'andare a creare un nuovo progetto editoriale nel panorama italiano.