Codice tributo 3918: cos'è e a cosa si riferisce nell'IMU

Codice tributo 3918 cos'è, a cosa si riferisce il 3918 come codice tributo per il pagamento dell'IMU, e come si usa nella compilazione del modello f24.
Codice tributo 3918
Codice tributo 3918 cos'è, a cosa si riferisce il 3918 come codice tributo per il pagamento dell'IMU, e come si usa nella compilazione del modello f24.




Codice tributo 3918 cos'è, a cosa si riferisce il 3918 come codice tributo per il pagamento dell'IMU, e come si usa nella compilazione del modello f24.

Codice tributo 3918 cos'è

Il Codice tributo 3918 è il codice che si utilizza per il pagamento dell'IMU, per la parte destinata al Comune, che si riferisce agli altri fabbricati.
Con il termine "altri fabbricati" si indicano gli immobili diversi dalla prima casa. Si versa l'IMU sulla prima casa solo quando l'immobile appartiene alle categorie di lusso (A/1, A/8, A/9).

Codice tributo 3918 e Codice tributo 3919

Il codice 3918 non dev'essere confuso con il codice tributo 3919. Entrambi si riferiscono al pagamento dell'IMU, ma mentre il codice 3918 si usa per la quota destinata al Comune, il codice 3919 è quello che si usa per la quota destinata allo Stato.

Codici tributo per l'IMU diversi dal Codice tributo 3918

Come detto in precedenza con il codice tributo 3918 si fa riferimento esclusivamente al pagamento dell'IMU per gli altri fabbricati. Qui di seguito trovate gli altri codici tributo per l'IMU 2020: 

  • codice tributo 3912, imposta municipale propria su abitazione principale e relative pertinenze, parte destinata al comune
  • codice tributo 3913, imposta municipale propria per fabbricati rurali ad uso strumentale, parte destinata al comune
  • codice tributo 3914, imposta municipale propria per i terreni, parte destinata al comune
  • codice tributo 3916, imposta municipale propria per le aree fabbricabili, parte destinata al comune
  • codice tributo 3918, imposta municipale propria per gli altri fabbricati, parte destinata al comune
  • codice tributo 3912, imposta municipale propria per gli interessi da accertamento, parte destinata al comune
  • codice tributo 3924, imposta municipale propria per le sanzioni da accertamento, parte destinata al comune
  • codice tributo 3925, imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D, parte destinata allo stato
  • codice tributo 3930, imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D, parte destinata all'incremento del comune
  • codice tributo 3939, imposta municipale propria per i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, parte destinata al comune

Utilizzo del Codice Tributo 3918 nel F24

Si utilizza il codice 3918 nel Modello F24per il pagamento dell'IMU sugli altri fabbricati
Si fa riferimento alla sezione IMU ed altri Tributi locali del modello F24 semplificato.

Nella prima colonna, quella relativa al "codice ente / codice comune", va inserito il codice catastale del comune.

La seconda colonna è la casella "ravv." relativa al ravvedimento operoso. Bisogna barrarla solo nel caso in cui si stia utilizzando questo strumento.
La terza colonna è la casella "imm. var." relativa a variazione in un immobile o più immobili. Bisogna barrarla solo nel caso in cui si debba richiedere la presentazione della dichiarazione di variazione.
La quarta colonna è la casella "acc." relativa all'acconto. Bisogna barrarla solo nel caso in cui il pagamento fa riferimento all'acconto.
La quinta colonna è la casella "saldo" relativa al saldo. Bisogna barrarla solo nel caso in cui il pagamento fa riferimento al saldo.
Quando si paga l'IMU in un'unica soluzione si barrano entrambe le caselle acconto e saldo.

Nella sesta colonna, quella relativa al "numero immobili", va inserito il numero degli immobili per cui si paga l'IMU.
Nella settima colonna, quella relativa al "codice tributo", va inserito il codice tributo 3918.
L'ottava colonna, quella relativa al "rateazione/mese di rif." non va compilata.
Nella nona colonna, quella relativa all'"anno di riferimento", va inserito il periodo d'imposta per cui si sta pagando l'IMU.

Nella decima colonna, quella relativa agli "importi a debito versati", va indicato il debito d’imposta.
Nella undicesima colonna, quella relativa agli "importi a credito compensati", va indicato l'eventuale credito utilizzabile in compensazione.

Il campo Totale G somma in automatico gli importi a debito sezione IMU e tributi locali, il campo Totale H somma in automatico gli importi a credito indicati nella sezione IMU e tributi locali, mentre il SALDO (G-H) indica in automatico il saldo risultante da G - H.

Nel campo detrazione va indicata l'eventuale detrazione fiscale che spetta al contribuente.

Ravvedimento IMU codice tributo 3918

Il codice 3918 è il codice tributo utilizzato nel ravvedimento operoso dell'IMU quando si compila il modello F24.
Il ravvedimento operoso dà al contribuente un anno di tempo per versare quando dovuto, con un importo maggiorato da interessi e le corrispondenti sanzioni.

Codici tributo IMU e TASI

Il codice tributo 3918 viene utilizzato esclusivamente per il pagamento dell'IMU, per la TASI si utilizza il codice tributo 3958 oppure il codice tributo 3963.