Condizionatori d'aria e ventilatori: quale è la soluzione migliore?

Se state pensando di acquistare un condizionatore d’aria, è bene prendere in considerazione l’ambiente che volete climatizzare, le vostre abitudini e le condizioni climatiche di dove si trova la vostra abitazione. Se il condizionatore viene utilizzato spesso, è opportuno scegliere per un’unità fissa dotata di uno o più split. In una zona dal clima più temperato, un buon condizionatore d’aria mobile può essere una soluzione più che efficiente.
Condizionatori d'aria e ventilatori: quale è la soluzione migliore?
Se state pensando di acquistare un condizionatore d’aria, è bene prendere in considerazione l’ambiente che volete climatizzare, le vostre abitudini e le condizioni climatiche di dove si trova la vostra abitazione. Se il condizionatore viene utilizzato spesso, è opportuno scegliere per un’unità fissa dotata di uno o più split. In una zona dal clima più temperato, un buon condizionatore d’aria mobile può essere una soluzione più che efficiente.


I condizionatori d’aria e i ventilatori con il passare del tempo stanno diventando degli apparecchi sempre più comuni nelle abitazioni. Se si è intenzionati ad acquistare una di queste due tipologie di elettrodomestici, grazie a questo approfondimento si potrà prendere la decisione più congrua in base alle proprie necessità.

Per chi vive in città o ha una casa molto calda, avere un sistema che permette di rinfrescare ogni ambiente della propria abitazione è sicuramente un plus da non sottovalutare. Così come ci confermano gli esperti di impianti di condizionamento a Milano di Milano condizionatori, non tutte le soluzioni in commercio offrono le stesse caratteristiche. Conoscere le principali caratteristiche, è importante per comprendere quale è il modello più ideale per le proprie necessità.

Quali sono le tipologie di condizionatori d’aria in commercio?

Un condizionatore d’aria è una pompa di calore che ha lo stesso funzionamento molto simile ai frigoriferi. L’unità aspira l’aria da uno o più ambienti, la raffredda nell’unità principale mediante un compressore e immette l’aria fredda grazie alle unità split. Il calore estratto viene immesso nell’ambiente mediante una serie di condotti. In parole povere, si tratta di un’unità di refrigerazione, che invece di raffreddare il cibo è in grado di raffreddare una stanza alla temperatura richiesta.

In base al produttore che si andrà a scegliere, ci possono essere modelli con un nome differente ma che offrono le stesse caratteristiche. In base alle proprie necessità, si potrà andare a selezionare il modello che meglio può soddisfarle.

Condizionatori d’aria monoblocco portatili

I condizionatori monoblocco portatili sono ideali per raffreddare occasionalmente un ambiente. Sono facili da posizionare, e grazie alla ottima mobilità che offrono si possono trasferire da una camera all’altra. Sono anche una soluzione economica che tutti possono acquistare senza grossi problemi.

Tuttavia, sono una soluzione che ha anche degli svantaggi. Occupano molto spazio, devono essere posizionati nelle vicinanze di un’apertura (di norma una porta o una finestra socchiusa che affaccia all’esterno) per fare passare il tubo di scarico e producono molto rumore. Il loro livello di rumore è simile a quello di un frigorifero di medie dimensioni.

Condizionatori d’aria fissi (split)

I condizionatori d’aria fissi (dotati di unità split) sono suddivisi in due parti. Sono composti da una unità split installata in ogni ambiente che si vuole rinfrescare e di una unità all’esterno della abitazione. Tuttavia, è bene sapere che sono una soluzione non propriamente economica ma che può portare ad ottimi risultati nel gestire la temperatura in ogni ambiente.

L’installazione di un sistema di condizionamento d’aria è un’operazione complessa, che non è possibile fare in maniera autonoma. Si tratta di una operazione che andrà eseguita da un’azienda specializzata. Prima di decidere di installare un condizionatore d’aria fisso, è bene verificare con attenzione cosa si andrà ad installare e quali sono i modelli che meglio possono rendere confortevole la propria abitazione.

Ventilatori

I ventilatori che si utilizzano all’interno di una abitazione, sono degli elettrodomestici che formano una corrente d’aria utile per portare sollievo negli ambienti dove sono presenti. Sono disponibili in modelli fissi o modelli portatili, che non si differenziano molto per funzionalità. La più grossa differenza, è quella che i modelli portatili possono essere spostati senza grosse problematiche nel luogo dove si desidera.

In commercio, ci sono quattro tipologie di ventilatori.

Ventilatori a piedistallo

I venditori a piedistallo sono i modelli più piccoli e basilari. E hanno un costo di acquisto molto economico. Per quello che costano, sono una soluzione molto efficace ma non si possono considerare un elettrodomestico per ridurre di molto la temperatura. Sono una soluzione che può dirsi ideale per raffreddare una persona mentre si trova alla scrivania o sul divano.

Ventilatori a piantana

Sono una versione più grande dei ventilatori a piedistallo, e quindi una soluzione ideale per rinfrescare anche più di una persona allo stesso tempo. Grazie ad un flusso maggiore di aria e alla facilità con cui possono essere spostati, sono sicuramente una scelta più efficace per rinfrescare un’area delimitata di una stanza.

Ventilatori a soffitto

I ventilatori a soffitto sono una scelta che non occupa spazio e possono andare a rinfrescare anche stanza di medie dimensione. A seconda della dimensione delle loro pale e della possibilità di variare il senso di rotazione, possono dirsi una soluzione ideale anche in inverno per spingere il calore verso il basso. Caratteristica che li rende ideali per ridurre i costi sul riscaldamento.

Ventilatori a colonna

Sono una soluzione perfetta per chi vuole distribuire l’aria fredda in modo uniforme su una superficie maggiore. Sono un elettrodomestico che offre un sistema di ventilazione più efficiente dei ventilatori a piantana, ma hanno un problema comune. Una volta che ci si allontana dal flusso d’aria o lo si spegne, e il suo effetto si disperde completamente.

Quale è la differenza tra ventilatore e condizionatore d’aria?

Anche se questi due elettrodomestici hanno modalità di funzionamento – e quindi di efficienza – molto diverse tra loro, sono stati sviluppati per andare a rinfrescare un ambiente. Però, a differenza di un condizionatore d’aria, un ventilatore ha il solo scopo di “agitare” l’aria. In poche parole, il suo effetto rinfrescante è efficace solo fino a quando è in funzione. Quando l’unità si spegne, il suo effetto viene del tutto azzerato. Cosa che non si verifica quando un condizionatore d’aria smette di funzionare.


Claudio Marchetti, autore
Claudio Marchetti

Imprenditore nel settore dell'editoria digitale, è co-fondatore del progetto denaro.it. Appassionato di comunicazione e ottimizzazione per i motori di ricerca. Lo sviluppo di denaro.it è stato dettato da una sfida personale nell'andare a creare un nuovo progetto editoriale nel panorama italiano.