Reddito di cittadinanza: bonus di 480 euro con la carta acquisti INPS

Chi beneficia del reddito di cittadinanza può percepire, grazie alla carta acquisti INPS, fino a 480 euro in più l'anno se soddisfa i requisiti richiesti.
Reddito di cittadinanza: bonus di 480 euro con la carta acquisti INPS
Chi beneficia del reddito di cittadinanza può percepire, grazie alla carta acquisti INPS, fino a 480 euro in più l'anno se soddisfa i requisiti richiesti.


Chi percepisce il reddito di cittadinanza può ottenere fino a 480 euro come bonus addizionale grazie alla carta acquisti INPS.
Conosciuta anche come social card, o assegno INPS, può far ottenere fino a 80 euro ogni due mesi se si hanno determinati requisiti.


Il 2021 è iniziato con nuove riforme di sostegno economico degli italiani. Il protrarsi dell'emergenza covid continua a determinare un disagio economico per molte persone.
Poter beneficiare di sussidi o bonus rende senza dubbio più facile affrontare questo periodo d'incertezza.

Il reddito di cittadinanza 2021, pur essendo un aiuto fondamentale per molte famiglie, a volte risulta non essere sufficiente da solo. Per questo motivo, il poter contare su bonus extra, aiuti finanziari o facilitazioni fiscali addizionali risulta importante per sempre più persone.

La carta acquisti INPS e il reddito di cittadinanza

I beneficiari del reddito di cittadinanza, come detto in precedenza, possono richiedere aiuti finanziari addizionali dalle istituzioni, continuando allo stesso tempo a percepire legittimamente il sussidio mensile.
Uno di questi aiuti è la carta acquisti INPS, o social card INPS.

Introdotta con il Decreto Legge n. 112 del 25 giugno 2008, la carta acquisti INPS è una carta prepagata che spetta ad alcune famiglie in condizioni di disagio economico.

Viene concessa ai cittadini italiani con più di 65 anni, o meno di 3 anni, che appartengano a famiglie con un ISEE inferiore a 6966,54 euro, o inferiore a 9288,72 euro se un membro della famiglia ha più di 70 anni.

Permette di ricevere 480 euro l'anno, in rate di 80 euro ogni due mesi a partire da gennaio 2021, e uno sconto del 5% dai negozianti convenzionati.

Può essere utilizzata per la spesa alimentare (nei negozi convenzionati), per acquistare farmaci e per il pagamento delle utenze domestiche (luce e gas). Non può essere utilizzata per prelevare contanti.

È comunque fondamentale rimanere entro specifici limiti di reddito, se non si vuole assistere a una revoca del RdC.
In casi di questo tipo l'aiuto di un patronato potrebbe rendere più facile sapere se si rientra, o meno, nei requisiti richiesti.


Generic placeholder image
Manuel Marchetti

Co-fondatore di denaro.it e appassionato di musica, libri e anime. Vede il progetto come una possibilità di cimentarsi in qualcosa di diverso da quello fatto fino ad oggi per capire meglio il mondo e la società contemporanea.