Reddito di Cittadinanza: pagamenti sospesi e nuovi requisiti

Reddito di Cittadinanza, nel nuovo RdC ci sarà una sospensione dei pagamenti semplificata e nuovi requisiti per avere una platea di beneficiari più grande.
Reddito di Cittadinanza sospensione requisiti
Reddito di Cittadinanza, nel nuovo RdC ci sarà una sospensione dei pagamenti semplificata e nuovi requisiti per avere una platea di beneficiari più grande.


Nel nuovo Reddito di Cittadinanza voluto dal Governo Draghi potrebbe esserci una sospensione dei pagamenti più semplice per chi trova un lavoro temporaneo.

Al vaglio anche l'ipotesi di presentare dei nuovi requisiti per il Reddito di Cittadinanza in modo di aumentare la platea dei beneficiari della misura a sostegno della povertà.



Reddito di Cittadinanza e pagamenti sospesi

Uno degli obiettivi del Ministro del Lavoro e del Welfare, Andrea Orlando, c'è quello di rendere il Reddito di Cittadinanza una vera e proprio misura per aiutare le persone a cercare un lavoro, per portare il maggior numero possibile di fruitori della pensione di Cittadinanza a non richiedere il rinnovo alla scadenza delle 18 mensilità di validità com'è al momento.

Per questo motivo il Comitato Scientifico per il RdC sarebbe al lavoro per far ottenere una sospensione del Reddito di Cittadinanza, ai beneficiari dell'assegno che accettano un lavoro, senza la paura di perdere il diritto a ulteriori mensilità​ una volta che il rapporto di lavoro sia cessato.

Orlando ha infatti dichiarato:

"È allo studio una disposizione per permettere ai percettori di Reddito di Cittadinanza di lavorare temporaneamente sospendendo il beneficio del RdC senza subire la perdita o la riduzione dell’assegno. In tali casi l'assegno riprenderà a decorrere, in modo automatico, al termine dell'attività lavorativa"

In pratica le mensilità del RdC ritorneranno ad essere erogate in automatico al termine del rapporto lavorativo temporaneo senza dover presentare una nuova domanda per il RdC.

Reddito di Cittadinanza: nuovi requisiti

Tra le possibili modifiche al RdC quelle più importanti riguarderebbero proprio i requisiti per accedere alla misura di sostegno. Anche se la platea dei beneficiari è molto grande, il RdC non spetta ancora a troppe persone in difficoltà economica.

I nuovi requisiti per il RdC dovrebbero interessare questi campi:

  • abolizione del requisito dei 10 anni di cittadinanza in Italia per gli immigrati con permesso di soggiorno di lungo periodo
  • maggiore tutela della madri single con figli minori a carico
  • erogare un bonus a chi accetta un lavoro durante la fruizione del sussidio di cittadinanza
  • sospensione del RdC ai lavoratori occupabili, senza possibilità di una seconda domanda, una volta finiti i 18 mesi di validità del reddito 

Le novità del Decreto Sostegni

A breve si dovrebbe anche sapere qualcosa di più preciso al riguardo delle misure prese con il Decreto Sostegni. Il Governo Draghi ha già deciso come usare la dote finanziaria da 32 miliardi di euro, ma rimangono molti dubbi se i fondi a disposizione saranno sufficienti per far ripartire l'Italia.

Alcune indiscrezioni sono arrivate dal viceministro all'Economia Laura Castelli:

"Quasi 12 miliardi saranno destinati alle misure di sostegno alle attività produttive, con un fondo ad hoc per la montagna, circa 6 miliardi alle politiche per la salute di cui 5 per il piano vaccini, e poco meno di 10 miliardi alle misure di sostegno alla famiglia, al lavoro, alle indennità per gli stagionali e gli sportivi, al rifinanziamento della Cassa Integrazione, del Reddito di Cittadinanza e del Reddito di Emergenza, della Naspi e del Fondo occupazione."


Generic placeholder image
Manuel Marchetti

Co-fondatore di denaro.it e appassionato di musica, libri e anime. Vede il progetto come una possibilità di cimentarsi in qualcosa di diverso da quello fatto fino ad oggi per capire meglio il mondo e la società contemporanea.