Effetto leva


Che cos'è la leva finanziaria? Sfruttare i risultati dell'utilizzo del capitale preso in prestito come fonte di finanziamento quando si investe per espandere la base patrimoniale dell'azienda e generare rendimenti sul capitale di rischio.

La leva finanziaria è una strategia di investimento che utilizza denaro preso in prestito, in particolare l'uso di vari strumenti finanziari o capitale preso in prestito, per aumentare il potenziale rendimento di un investimento.

La leva finanziaria può anche riferirsi all'ammontare del debito utilizzato da un'impresa per finanziare le attività.
La leva finanziaria fa riferimento all’utilizzo del debito (capitale preso in prestito) al fine di intraprendere investimenti o progetti.
Il risultato è moltiplicare i potenziali rendimenti di un progetto.

Effetto Leva Finanziaria o Leverage: definizione

In finanza, l’effetto leva finanziaria o leverage consiste nell’utilizzo del debito per aumentare la capacità di investimento di un’azienda. I benefici ottenuti attraverso le fonti finanziarie diventano così più importanti del valore del debito.

In altre parole, l’effetto leva finanziaria o leverage è una tecnica di autofinanziamento che consiste nell’incrementare la redditività del patrimonio netto di una società ricorrendo al debito.

L’effetto leva è rappresentato dallo scostamento tra l’efficienza del patrimonio e la redditività economica.
Se questa differenza è maggiore del costo delle obbligazioni assunte, allora l’effetto leva è positivo, altrimenti è negativo.

Il concetto di leva finanziaria è utilizzato sia dagli investitori che dalle società. Gli investitori utilizzano la leva finanziaria per aumentare significativamente i rendimenti che possono essere forniti su un investimento.
Le aziende possono utilizzare la leva finanziaria per finanziare i propri assets. In altre parole, invece di emettere azioni per raccogliere capitali, le società possono utilizzare il debito di finanziamento per investire in operazioni commerciali nel tentativo di aumentare il valore per gli azionisti.

Gli investitori che non sono a proprio agio nell'utilizzare direttamente la leva finanziaria hanno una varietà di modi per accedere indirettamente alla leva finanziaria.
Possono investire in aziende che utilizzano la leva finanziaria nel normale corso della loro attività per finanziare le operazioni, senza aumentare il loro esborso.

Effetto Leva finanziaria: Considerazioni speciali

Attraverso l'analisi dei bilanci, gli investitori possono studiare il debito e il capitale proprio sui libri contabili di varie aziende.

Indici quali il rendimento del capitale proprio (ROE), il debito azionario (D/E) e il rendimento del capitale impiegato (ROCE) aiutano gli investitori a comprendere in che modo le società distribuiscono il capitale.

Per valutare correttamente queste grandezze, è importante tenere a mente che oltre la leva finanziaria c’è la leva operativa.

L'analisi fondamentale utilizza il grado di leva operativa. È possibile calcolare il grado di leva operativa dividendo la variazione percentuale dell'utile per azione (EPS) di una società per la variazione percentuale degli utili prima degli interessi e delle imposte (EBIT) in un periodo.

Analogamente, si potrebbe calcolare il grado di leva operativa dividendo l'EBIT di una società per EBIT meno interessi passivi.

Un più alto grado di leva operativa mostra un più alto livello di volatilità nell'utile per programma EPS di una società.

Leva e margine: quali differenze?

Anche se interconnessi, la leva finanziaria e il margine presentano differenze che occorre conoscere.

La leva finanziaria si riferisce all'assunzione di debito, mentre il margine è il debito o il denaro preso in prestito che un'azienda utilizza per investire in altri strumenti finanziari.

Un conto di margine consente di prendere in prestito denaro da un broker per un tasso di interesse fisso per l'acquisto di titoli, opzioni o contratti future in previsione di ricevere rendimenti sostanzialmente elevati. È possibile utilizzare il margine per creare leva.

Svantaggi della leva finanziaria

La leva è uno strumento complesso: l'uso della leva può essere redditizio, ma è vero anche il contrario. La leva moltiplica sia i guadagni che le perdite.

Se un investitore utilizza la leva per realizzare un investimento e l'investimento non è favorevole per l'investitore, la perdita è amplificata.
Per questo motivo, la leva finanziaria dovrebbe essere evitata dagli investitori neofiti.

Nel mondo degli affari, una società può utilizzare la leva finanziaria per generare ricchezza per gli azionisti, in caso contrario, la spesa per interessi e il rischio di credito di default distruggono il valore degli azionisti.
Vi sono rischi associati alla leva finanziaria che sono spesso mitigati dall’utilizzo di finanziamenti pro-soluto.

Valutazione effetto leva attraverso il rapporto debito/PIL

Il rapporto debito / PIL è calcolato come quoziente tra il valore del debito e il valore del capitale investito. Minore è il valore dell’interesse, maggiore è l’effetto leva.