Luca Cannella, il poker online e la sua vittoria ai campionati mondiali di poker amatoriale

I siti di poker online che permettono di utilizzare soldi veri, offrono a tutte le persone la possibilità di cimentarsi con questo gioco così avvincente. Grazie ad internet è possibile gareggiare in tornei online o qualificarsi per alcuni dei più importanti tornei nazionali e internazionale. Ma per vincere serve molto di più della fortuna.
Luca Cannella, il poker online e la sua vittoria ai campionati mondiali di poker amatoriale
I siti di poker online che permettono di utilizzare soldi veri, offrono a tutte le persone la possibilità di cimentarsi con questo gioco così avvincente. Grazie ad internet è possibile gareggiare in tornei online o qualificarsi per alcuni dei più importanti tornei nazionali e internazionale. Ma per vincere serve molto di più della fortuna.




È possibile vivere di poker, o meglio, si possono guadagnare soldi giocando a poker online?

Avere una semplice risposta a questa domanda non è facile, anche se si è un giocatore professionista. Di sicuro si può affermare che si può vincere giocando a poker con soldi veri, ma non sempre è facile ottenere lauti guadagni. Chi è interessato ad ottenere cospicue e costanti vincite nel tempo, è bene che si impegni e studi in maniera approfondita quali sono le regole di questo gioco e come le probabilità possono portare ogni giocatore a vincere o perdere. Come testimoniano i migliori giocatori al mondo, bisogna avere disciplina e strategia.

Giocatori, che per raggiungere il livello di professionista devo apprendere abilità e tecniche che gli permettono di affrontare sfidanti da ogni parte del mondo. Le qualità apprese con il tempo e le attitudini mentali necessarie per affrontare lunghi ed estenuanti tornei sono le uniche qualità a cui affidarsi per avere la meglio sul fattore fortuna. Non è possibile ottenere una serie di vittorie, all’interno o all’esterno di un torneo, puntando solo sulla buona sorte.

Al giorno d’oggi chi desidera intraprendere una carriera nel mondo del poker ha a diposizione una serie di risorse e di guide per apprendere le basi del gioco. Non è più costretto a percorrere centinaia di chilometri per recarsi in un casinò tradizionale. Tra questi vi sono i top siti per giocare a poker, su cui è possibile divertirsi in modalità cash o torneo e incontrare anche i migliori giocatori.

Pro e contro dei siti di poker online

Luca Cannella con il premio vinto al campionato mondiale di poker amatoriale

I migliori siti poker online mettono a disposizione di tutti i giocatori giochi regolamentati dove le puntate sono ideali per tutte le tasche. In questo modo anche i semplici appassionati possono cimentarsi con le gioie e i dolori del tavolo verde. In questo modo anche i semplici appassionati possono cimentarsi con le gioie e i dolori del tavolo verde. Senza dubbio la possibilità di realizzare un profitto al poker è una grande fonte di motivazione per la maggior parte dei giocatori. Ma guadagnare denaro non è tutto, il poker mette in gioco molto di più: la sfida intellettuale, l'aspetto sociale del gioco e la competitività.

Diventare campioni e guadagnarsi da vivere con il poker non è impossibile, e se non altro i siti dove è possibile giocare a poker online danno a chiunque la possibilità di provarci e magari arrivare molto in alto. Il web fa sì che pokeristi di tutto il mondo si possano incontrare e scontrare. Com’è avvenuto a Luca Cannella, bresciano che ha ottenuto la medaglia d’oro ai campionati mondiali di poker amatoriali. L’ex giocatore professionista, oggi ristoratore, ha cominciato proprio guardando il poker alla tv e allenandosi sui siti di poker online.

Tra i top player italiani il più famoso è senza dubbio Dario Sammartino, punto di riferimento dei pokeristi di tutto il mondo. Per tornare alla domanda iniziale, la sua bravura nelle carte gli ha fatto guadagnare, fino ad ora, ben 14,5 milioni di dollari. Vale oltre 11 milioni di dollari Mustapha Kanit, per tutti “Mustacchione”, vincitore dei più prestigiosi tornei internazionali. Cifre che superano di gran lunga i lavori più pagati d’Italia.

Non bisogna dimenticare però che il poker è un gioco d’azzardo, in cui qualche volta si vince e spesso si perde. Diventare campioni non è nel destino di tutti, e chi comincia non può certo aspettarsi che questo gioco, da semplice passatempo, diventi una fonte di sostegno economico. Ragionare in questi termini è il primo passo verso il fallimento.

Piattaforme di poker online per divertirsi in sicurezza

una schermata di un gioco di poker online

In Italia il poker online è legale e regolamentato e può essere praticato senza rischi sui siti dedicati con regolare licenza AAMS. Per giocare è necessario essere maggiorenni, iscriversi e inviare copia della carta di identità e del codice fiscale. Fatto ciò si può cominciare a giocare a poker o a uno dei tanti giochi presenti in questi veri e propri casinò online. Anche se abbiamo menzionato cifre astronomiche non ci si deve illudere, non basterà la fortuna per guadagnare con il poker. Bisogna sempre fare i conti con il calcolo della probabilità, con la statistica e con la bravura degli altri giocatori.

Ma come sostiene anche Cannella, nel lungo periodo sulla fortuna prevalgono le capacità di calcolare, analizzare, prendere decisioni rapidamente, interpretare le mosse altrui. Cose non da tutti, ma che tutti possono testare durante una partita di poker online. Ricordiamo che il poker è un gioco d’azzardo e come tale va praticato responsabilmente, la prima regola per gli aspiranti giocatori è sempre quella di fissare un budget e rispettarlo, sia che si vinca, sia che si perda.


Claudio Marchetti, autore
Claudio Marchetti

Imprenditore nel settore dell'editoria digitale, è co-fondatore del progetto denaro.it. Appassionato di comunicazione e ottimizzazione per i motori di ricerca. Lo sviluppo di denaro.it è stato dettato da una sfida personale nell'andare a creare un nuovo progetto editoriale nel panorama italiano.